Consulenza d'Immagine Fashion

La valigia per le vacanze: come organizzarla al meglio

Condividi su:

Vacanze, vacanze, vacanze! Finalmente è arrivato il tempo di partire! Ma quale che sia la meta, mare, montagna o città d’arte, una valigia ben fatta è fondamentale!

Spesso preparare un bagaglio leggero senza rinunciare a tutto l’indispensabile sembra un’impresa impossibile; soprattutto noi donne tendiamo a portarci dietro tutto il nostro mondo, in borsa come in valigia. Eppure non c’è nulla che dia più soddisfazione di un bagaglio ben riuscito e soprattutto leggero!

“Less is more” è sempre un motto da tener presente: perciò meglio ridurre il numero di capi e accessori scegliendo alcuni passe-partout e, soprattutto, mettere in valigia solo i capi che si usano di solito, unendo praticità ed eleganza, dove la méta lo richieda. A proposito, è fondamentale scegliere i capi in base non solo al luogo di destinazione (mare, montagna, città d’arte) ma anche al programma di viaggio; se andiamo al mare su un’isoletta greca serviranno meno capi e soprattutto molto diversi rispetto ad una méta di mare ma in una località dove fare vita mondana!

Preparare gli outfit

Decidere gli abbinamenti prima di partire evita di portare vestiti che non saprai come abbinare.

I capi passepartout

Un paio di jeans, un pantalone a trombetta (cioè con il fondo leggermente svasato) da sfruttare giorno-sera, un bermuda, t-shirt e top basic, un golfino per la sera, un giubbino in pelle o jeans, un abitino da giorno/sera, un paio di maglioncini mezzo peso e un piumino leggero se la destinazione è montana o, se è marittima, costumi da bagno e parei abbinati secondo i giorni di vacanza ( per una settimana, almeno 2 costumi e altrettanti parei). Ovviamente l’intimo, (è l’unica cosa da cambiare ogni giorno!) ma attenzione; meglio optare per reggiseni e slip basic in beige e nero, piuttosto che solo pizzi ultrasexy… a meno che la tua non sia una vacanza romantica… Ma anche in quel caso, non esagerare!

E come trucco salvaspazio…Arrotolare, seguendo i consigli di Marie Kondo ( “Il magico potere del riordino”) Arrotolando gli indumenti lo spazio occupato sarà meno e si eviteranno antiestetici spiegazzamenti.

Gli accessori. Bijoux e cinture occupano poco spazio e personalizzano l’outfit donando quel tocco in più anche alla mise più semplice.

Le scarpe

Tre è il numero perfetto da portare per essere pronte ad ogni evenienza. Un paio di comode sneakers per camminare tra musei e vetrine alla moda (che si possono indossare per partire); per la sera, un paio di sandali o decolletè con tacco alto in un colore neutro; un paio di ballerine o di sandali flat (piatti) da portare in borsa, pronti per qualsiasi emergenza.

Il beauty case

Per non renderlo ingombrante e non avere problemi in aeroporto, è bene portare con sé le mini taglie dei prodotti preferiti (gli essenziali). Utile acquistare un kit con contenitori da 50 ml e barattolini mini dove travasare creme, lozioni e balsami. O meglio ancora optare per un prodotto multitasking come un olio (ottimo quello di Nuxe) che nutra e ammorbidisca pelle, capelli e labbra. Non dimentichiamo di aggiungere qualche medicinale di base, come antibiotico, aspirina, lozione antizanzare e un antinausea se se ne ha bisogno.

Ottimo l'”S.O.S Beauty Kit” di Sephora!

E, riguardo al trucco, una buona BB cream, mascara, rossetto e burrocacao protettivo basteranno. Senza dimenticare un solare ad alta protezione, anche se la destinazione è una città!

Il libro. “Donne con la valigia. Piccola guida all’arte di viaggiare con stile” di Marina Misiti, Astraea editore.

Ed infine non può mancare l’app. Per le più tecnologiche, c’è Packing Pro, l’applicazione che contiene l’elenco personalizzabile degli oggetti più usati in calcola il peso finale.

http://www.quinnscape.com/PackingPro.asp

Pronta per partire? Buone vacanze!

Se l’articolo ti è stato utile condividilo con le tue amiche e non dimenticare di seguire anche i miei video su IGTV e You Tube!

Qui mi trovi su IGTV

Qui mi trovi su You Tube


Condividi su:

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *