50 Magazine,  Beauty

Emergenza coronavirus: prendersi cura di sé come antidoto all’incertezza

Condividi su:

Andrà tutto bene!”

Questo il messaggio di incoraggiamento che, fra social e post it, risuona in tutta Italia, e che ci da la forza di pensare che ne usciremo presto.

Da qualche settimana, un tempo che in condizioni normali sarebbe breve ma in questo momento sembra interminabile, stiamo tutti combattendo contro un nemico invisibile quanto subdolo e pericoloso, il nuovo coronavirus, chiamato “covid19”: l’esplosione della pandemia ha costretto tutti noi a rivedere completamente le nostre abitudini di vita come anche le relazioni sociali, che sono state praticamente azzerate. L’estrema contagiosità ci costringe a vivere soli o, se in famiglia, a rispettare rigorosissime regole di convivenza soprattutto per evitare che i membri più anziani, quelli che rischiano di più, vengano infettati. Ma è durissima, ancor di più se si vive soli e si ha un’età al di sopra dei 50 anni: ai problemi logistici si sommano i problemi psicologici, il peso della solitudine e della paura che spesso ci porta a trascurarci perché, tanto, non possiamo uscire né vedere nessuno…
Ma è la cosa più sbagliata da fare, l’atteggiamento giusto è esattamente l’opposto. Pensare che questo tempo lento e dilatato sia un regalo prezioso tutto per noi, da utilizzare per arricchire corpo e mente: leggere, coltivare un hobby, cominciare o ricominciare a mangiare in maniera salutare, privilegiando cibi freschi e ricchi di vitamine e antiossidanti.

E prenderci cura della nostra bellezza.

Pensate che la bellezza sia un argomento futile, di questi tempi? Assolutamente no, anzi! Prendersi cura della pelle, dei capelli, truccarsi in maniera leggera, stendere lo smalto, sono tutte attività che, oltre a rilassarci, ci regalano buonumore e ci consentono di continuare a vederci belle e in forma anche in quarantena forzata, come afferma anche il prof. Raffaele Morelli, noto psichiatra, in un’intervista al Corriere della Sera : “è importante ricavarsi un proprio spazio, anche fisico, e dedicarsi alle cose che piacciono: scrivere, disegnare, piantare un seme e coltivare la pazienza, fantasticare e sognare. L’immaginazione è un farmaco straordinario. E le donne devono continuare a occuparsi della loro femminilità, provare i vestiti, truccarsi. Anche la bellezza può curare”.
Già, la Bellezza cura, Amiche mie: cura guardandola, attraverso la grande pittura o l’osservazione della Natura; cura ascoltandola, attraverso la grande Musica; cura applicandola a sé stesse.

Perciò bando a noia e malinconia, cominciamo a riprenderci la nostra vita inserendo nelle nostre giornate una beauty routine che diventi un’abitudine.
Vediamo quali sono gli step giusti!

Detersione e trattamento viso

Una buona skincare viso prevede in primis la detersione da fare con prodotti di qualità adatti al proprio tipo di pelle. E’ poi molto importante andare a tonificare la pelle con un buon tonico, prodotto spesso sottovalutato ma utilissimo per preparare la pelle a ricevere i successivi trattamenti: procedete poi con il siero viso: poche gocce massaggiate sul viso e lasciate assorbire per un paio di minuti. Applicate infine la crema viso di trattamento e stendetela con movimenti che vanno dal centro del viso verso l’alto.

Se procedete poi con la realizzazione del trucco, non dimenticate di applicare il primer, prodotto chiave sia per la routine di skincare che di make up, che renderà più compatto l’incarnato e di conseguenza più bello il risultato. Qui trovate passo dopo passo beauty routine e trucco proage

La maschera, una coccola in più!

Almeno una volta alla settimana concediamoci una buona maschera per il viso nutriente e liftante, così da vederci immediatamente più belle! Se volete cimentarvi nel fai da te, in rete esistono vari tutorial per realizzare maschere casalinghe alla portata di tutte, con miele, yogurt, banana e molto altro, a seconda delle esigenze. Qui potete trovare una maschera facilissima che dà ottimi risultati

Maschera e colore anche per i capelli

Questo lungo periodo senza la possibilità di andare dal parrucchiere sta lasciando interdette molte di noi: per chi è abituata a fare il colore vedere la ricrescita che avanza è uno spettacolo desolante. Ma anche in questo caso dobbiamo trasformare l’emergenza in un’occasione per una coccola casalinga: una maschera ammorbidente e rinforzante dovrà entrare nella routine settimanale e provare a farsi il colore in casa potrà essere un’esperienza divertente ed istruttiva: magari vi servirà anche in seguito! Scegliamo però un colore a base naturale, senza ammoniaca, parabeni, resorcina, parafenildiamina e testati al nichel, per avere una minore aggressività sulla cute e sui capelli stessi. In alternativa potreste provare l’henné in polvere.
Qui trovi tante idee per maschere facili ed efficaci

Il bagno invece della doccia

Almeno una volta a settimana concediamoci un bagno lussuoso e profumato: riempire la vasca con un olio con la nostra fragranza preferita e metter su un sottofondo musicale dolce e rilassante ci farà sentire una regina… e umore e pelle ringrazieranno!

Attività fisica leggera ma costante

In questo periodo i canali social pullulano di video tutorial di esercizi fisici da fare in casa, quindi non abbiamo scuse! Ma attenzione a scegliere tutorial di bravi ed esperti personal trainer che indichino gli esercizi giusti per over 50, da seguire in assoluta sicurezza.

Non rimanere in pigiama

Assolutamente vietato rimanere in pigiama tutto il giorno! Anche se ci vedranno solo i nostri familiari o nessuno, sforziamoci di vestirci comode ma con gusto, comunque con un abbigliamento che non sia il solito tutone di felpa! Anche in questo caso l’umore ne beneficerà non poco!

E alla fine la cosa più importante: non dimentichiamo mai di quanto siamo fortunate a possedere tutto ciò che abbiamo e che ci sembra scontato, ma che per milioni di persone non lo è affatto. E pensiamo sempre che…

Andrà tutto bene!”

(immagini da Pinterest)


Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *