50 Magazine

Donne vs uomini: disparità di genere over 50

Condividi su:

Ciao, oggi voglio parlarti di un argomento che mi sta molto a cuore come credo a tutte, cioè la disparità di genere tra donne e uomini che si acuisce ancor di più dopo i 50 anni. Per farlo mi avvalgo dell’aiuto di un libro che consiglio a tutte di leggere, “Morgana” di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri, dieci storie di donne famose dove il tema delle discriminazione per sesso o età e limitazione della libertà individuale, viene trattato in maniera molto interessante: io voglio soffermarmi soprattutto sul tema dell’età perché trovo sia veramente assurdo e vergognoso che, ancora oggi, mentre un uomo dopo i 50/ 60 anni e oltre venga considerato ancora “interessante” o perlomeno diventi “autorevole”, una donna perda quasi completamente la sua identità se non per trasformarsi in nonna. E se prova il desiderio di voler essere ancora sexy e femminile, com’è giusto e sacrosanto che sia, venga definita “ poco dignitosa” o “ridicola”. E’ quanto afferma proprio Michela Murgia ospite insieme a Chiara Tagliaferri della trasmissione “Quante Storie” nel settembre del 2019, alla presentazione del loro libro, e lo fa citando donne famose dello spettacolo, come Grace Jones e Madonna: donne che, ben oltre i 60 anni (nel caso di Grace Jones ben 73) sfilano ancora in passerella mostrando un corpo invidiabile, come Grace Jones alla Paris FW del marzo 2019, o Madonna trasgressiva e sexy nei suoi video e durante i concerti.

Grace Jone Paris Fashion Week 2019
Madonna

Lo sconcerto viene dal fatto che spesso sono le stesse donne a giudicare “sconveniente” il modo di vestire delle altre loro coetanee, siano esse famose o no. Come afferma la Murgia “ anche tra le donne più strutturate contro i pregiudizi ci sono dei tabù difficili da violare come quello del rapporto con il tempo”. Ed è tristemente vero.
Perciò, cara amica, riprendiamoci la dignità del nostro corpo e della nostra età senza considerarli con il metro di una società ancora fortemente maschilista, ma guardandoli con l’occhio dell’amore verso sè stesse e della solidarietà femminile, augurandoci di essere sempre considerate come Persone prima ancora che come un genere sessuale.
Sei d’accordo? Parliamone insieme nei commenti

E un grande abbraccio

Morgana – Michela Murgia e Chiara Tagliaferri

Controcorrente, strane, pericolose, esagerate, difficili da collocare. E rivoluzionarie. Sono le dieci donne raccontate in questo libro e battezzate da una madrina d’eccezione, la Morgana del ciclo arturiano, sorella potente e pericolosa del ben più rassicurante re dalla spada magica. Moana Pozzi, Santa Caterina, Grace Jones, le sorelle Brontë, Moira Orfei, Tonya Harding, Marina Abramovic, Shirley Temple, Vivienne Westwood, Zaha Hadid. Morgana non è un catalogo di donne esemplari; al contrario, sono streghe per le donne stesse, irriducibili anche agli schemi della donna emancipata e femminista che oggi, in piena affermazione del pink power, nessuno ha in fondo più timore a raccontare… …”


Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *