Consulenza d'Immagine,  Fashion

Pillole di Stile: i pantaloni capri

Condividi su:

Ciao ragazze, eccoci alla seconda “Pillola di Stile” con un altro capo iconico della storia della moda, i pantaloni capri: un must have dell’estate, hanno attraversato indenni 60 anni di storia rimanendo sempre uno dei capi più amati da tutte.

La peculiarità dei capri è la loro lunghezza: arrivano a metà polpaccio e sono lineari, a sigaretta, o decisamente aderenti.

La loro storia inizia nel 1948 quando la stilista prussiana Sonja de Lennart produsse una collezione chiamata “Capri” in onore dell’isola amatissima dalla sua famiglia, e che era composta da una gonna a ruota con un’ampia cintura, una camicetta e un cappello, più i famosi pantaloni capri, realizzati prendendo spunto dai pantaloni dei pescatori dell’isola, con l’orlo più corto per evitare di bagnarlo camminando sul bagnasciuga.

Nel 1952, la celebre costumista Edith Head riconobbe lo stile innovativo e rivoluzionario di Sonja de Lennart e fece cucire la sua collezione Capri dalle Sorelle Fontana per Audrey Hepburn nel film “Vacanze romane”. Nel 1953 Hubert de Givenchy realizzò gli stessi pantaloni Capri sempre per Audrey Hepburn nel film “Sabrina” . Vennero così adottati da tutte le protagoniste del jet set mondiale di quegli anni, da Grace Kelly a Brigitte Bardot o Jakie Kennedy, con le quale divennero sinonimo di quell’eleganza vacanziera ma stilosissima che ne ha poi fatto un capo eterno.

COME INDOSSARLI

Il “capri” è un pantalone estremamente versatile, che dalla spiaggia può arrivare alla sera elegante, basta sceglierlo nel tessuto e colore giusto, variando gli accessori per l’occasione:

nel classico cotone vichy bianco/rosso, bianco/nero o bianco/blu o unito in colori chiari (evitando i pastelli che fanno troppo teen ager!) per la spiaggia, insieme ad un bel cappello e una borsa di paglie più sandali infradito, nel più puro stile fifties

oppure in jeans o cotone blu con camicia maschile, blazer, shopper e decolletè o ballerine per lo shopping o il lavoro

infine in raso nero o microfantasia foulard insieme ad un top, una clutch preziosa e un sandalo gioiello per la sera

A CHI DONANO

Sono pantaloni semplici da indossare, soprattutto se si è alte: le più formose sceglieranno un modello non troppo aderente e aggiungeranno una blusa o una giacca lunga sui fianchi. Sono poco consigliati solo a chi ha polpacci robusti o caviglie non sottili, ma anche in questo caso, se non troppo aderenti e con l’aiuto di un bel tacco (magari di una scarpa nude che allunga la gamba!) possono essere indossati tranquillamente.

Quindi bando alle incertezze, pronte a sfoggiare il vostro capri per sentirvi un pò dive!

E se pensate che questo articolo possa interessare le vostre amiche inviateglielo o condividetelo!
Alla prossima pillola!


Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *