Fashion

Saldi invernali: i capi da acquistare dopo i 50 anni

Condividi su:

Gennaio=saldi invernali! Un momento che tante di noi aspettano, vuoi perché acquistare a prezzo pieno è ormai un lusso per pochi, vuoi perché ci si può concedere qualcosina in più soprattutto se è arrivata la tredicesima…

E anche senza dover rivoluzionare l’armadio (che a 50 anni poche farebbero!) si possono acquistare capi classici attualizzati dalle ultime tendenze, che ci torneranno utili a lungo; oppure toglierci uno sfizio che a prezzo pieno risultava inaccessibile.

I saldi quindi rappresentano l’occasione giusta per fare dei buoni affari sia che si acquisti nei negozi fisici che sugli e-commerce delle grandi marche, ma è sempre bene fare attenzione.

Prima di tutto valuta ciò che hai nell’armadio, in modo da evitare doppioni e acquistare solo i capi necessari o che comunque è possibile abbinare con quelli che già possiedi. (ovviamente è escluso da questo consiglio lo sfizio di quella borsa o quel paio di sandali gioiello che puntavi da tempo!) Soprattutto valuta quali modelli e colori sono più adatti alla tua fisicità (soprattutto se è cambiata negli anni) e caratteristiche cromatiche (vuoi scoprire a quale stagione appartieni? Clicca qui)

Poi tieni a mente queste semplici regole

1)Gli acquisti effettuati durante i saldi si possono sostituire.

Il negoziante è infatti obbligato a cambiare l’articolo e qualora non fosse possibile fare il reso si ha diritto alla restituzione dei soldi e non ad un semplice rilascio di un buono. Bisogna però conservare lo scontrino o, in caso di acquisto online, la ricevuta di pagamento.

2)Verifica che la merce acquistata sia relativa alla collezione della stagione appena terminata.

Gli sconti devono riferirsi esclusivamente a capi dell’ultima collezione e non a fondi di magazzino. Meglio evitare quei negozi che presentavano una carenza di assortimento poco prima della stagione delle svendite e che con l’inizio dei saldi propongono un riassortimento sospetto.

3)Appuntati i prezzi originari.

Per capire quanto si sia effettivamente risparmiato sarebbe opportuno fare un giro nei negozi o negli e-commerce qualche giorno prima per poter confrontare in un secondo momento la corrispondenza tra quanto indicato sul cartellino e lo sconto. 

4)Presta attenzione quando gli sconti superano il 50%.

Lo sconto superiore al 50% può significare due cose: o la merce è venduta sottocosto oppure il prezzo iniziale è stato alterato. È raro, infatti, che il ricarico di un commerciante o di una ditta possa arrivare al 50% in più, a meno che non si tratti di capi di alta moda.

5)Non è un diritto poter provare i capi in saldo.

Purtroppo è così: quando acquisti in uno store fisico, il negoziante può decidere di non far provare i capi in sconto. È a discrezione del titolare, infatti, poter concedere o meno questa opportunità al proprio cliente.

Detto questo, vediamo insieme qualche idea di acquisto!

L’intramontabile cappotto

Se hai bisogno di sostituire il tuo cappotto, scegline uno di ottima qualità, in color cammello o nero, nel modello che più si addice al tuo tipo fisico: sempre attuale il modello a vestaglia, tornato protagonista nelle collezioni di questo autunno/inverno

MAX MARA

L’abito in maglia

Di tendenza per la stagione fredda anche l’abito in maglia. E’ preferibile sceglierlo in una tinta neutra, cammello, blu o nero, in modo da abbinarlo ai vari capi già presenti nell’armadio e personalizzarlo con qualunque accessorio, a seconda dei tuoi gusti. Sceglilo morbido e di lunghezza midi, in modo che accompagni le forme senza stringere

ZARA

L’immancabile jeans

Di jeans il nostro armadio potrebbe esserne pieno ma anche no: spesso accade che dopo i 50 anni questo capo venga accantonato, pensando non sia più adatto alla nuova età e fisicità: sbagliato! Esiste, oggi più che mai, un jeans giusto per ognuna e per ogni età. Preferibili quelli non troppo “delavati”, blu o neri, a vita leggermente alta e “regular fit” ( non troppo aderenti), di linea diritta o leggermente a “trombetta”(ideali per chi ha i fianchi larghi)

LUISA SPAGNOLI

La gonna in pelle

I capi in pelle ed ecopelle sono un altro dei must trend di questo inverno, anche se ormai sono da considerare un classico: soprattutto la gonna, più facile da indossare dei pantaloni, può diventare un altro capo passepartout, da declinare sia in uno stile classico, che romantico, che (perché no) anche un po’ rock: diritta, a matita, con un piccolo spacco davanti o al centro dietro, che la rende più comoda, oppure svasata, per chi ha la caratteristica dei fianchi importanti.

LUISA SPAGNOLI

La camicia con fiocco

Non solo bianca, nera o dalle tonalità neutre, ma anche a fiori: in seta o viscosa, comunque morbida e lucente, è una proposta ideale per le cinquantenni: copre discretamente collo e decolletè ma con un briciolo di frivolezza, e può essere indossata in maniera informale con un jeans o diventare elegantissima con un pantalone palazzo in velluto o una gonna lunga 

SCIA’ SCIA’ COLLECTION (su Instagram)

Il cardigan o maglione con bottoni gioiello

Un altro capo che può facilmente abbinarsi a tante tipologie di look: il particolare dei bottoni gioiello, meglio se belli evidenti, gli darà quel tocco di raffinatezza e novità.

H&M

L’abito midi

In velluto ( tessuto principe di questo inverno), in seta morbida, in crepe o in pizzo, non possiamo far mancare almeno un abito midi nel nostro armadio! La lunghezza giusta per tutte ne fa un must have: quest’anno avrai l’imbarazzo della scelta!

ZARA

La tuta

Può sembrare un capo difficile da indossare, invece risolve tanti problemi, così come l’abito: basta indossarla (scegliendo tra i mille modelli offerti quest’anno) e il gioco è fatto! Snellisce ed esalta la figura come pochi altri capi, e cambiando gli accessori diventa sportiva o elegante. Meglio optare per colori medioscuri e tessuti morbidi, che accompagnino le forme senza stringere.

MANGO

A questo punto non ti resta che attendere il giorno giusto e via con lo shopping!

E se pensi che questo articolo possa interessare le tue amiche inviaglielo o condividilo!


Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *