Consulenza d'Immagine Fashion

Cerimonie d’estate: come vestirsi dopo i 50 anni

Condividi su:

Ciao Amica mia, finalmente torna il tempo delle cerimonie! Matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, feste di laurea… Tante le occasioni per festeggiare, ma anche tanti i dubbi sugli abiti più appropriati per le varie occasioni: sì perché esiste un dress code specifico per ognuno di questi eventi, non basta dire “abito da cerimonia”, bisogna valutare tipo, orario in cui si svolge e tema della cerimonia, soprattutto quando si parla di matrimonio

Cominciamo quindi a vedere insieme i diversi tipi di cerimonie e gli abiti più adatti da invitate o da madri della sposa/sposo, tenendo presente le regole fondamentali: niente bianco o nero e niente scollature eccessive o gonne troppo corte

MATRIMONIO DI MATTINA

Il matrimonio celebrato al mattino richiede eleganza, leggerezza e sobrietà: niente tonalità cupe e niente paillette, cristalli o tacchi vertiginosi. Qualche dettaglio luminoso è concesso a piccole dosi e magari su borsa o scarpe. Il nero, che non si indossa MAI, può essere sostituito con il blu navy, il verde scuro, il bordeaux. I colori più adatti sono i pastelli, da scegliere caldi o freddi a seconda della tua stagione cromatica di appartenenza ( se non sai ancora cos’è l’Armocromia trovi tutto qui): celeste, cipria, carta da zucchero, verde salvia, malva e grigio polvere. Puoi anche optare per fantasie floreali o geometriche discrete. Riguardo i modelli, preferisci abiti con coprispalle o spolverino abbinato, lunghezza ginocchio o longuette ma MAI lunghi, oppure tailleur eleganti con gonna o pantaloni.

Riguardo gli accessori, la borsa deve essere di dimensione media o piccola, a mano o con tracollina, ed elegante; le clutch preziose vanno riservate alla sera.

Le scarpe dovrebbero essere chiuse o al limite spuntate o tipo sling back se il matrimonio è religioso e formale, altrimenti vanno benissimo anche i sandali. Le calze, sottili e leggerissime (8 denari) dovrebbero essere indossate sempre, salvo che con i sandali.

MATRIMONIO DI SERA

Se il matrimonio si svolge di sera, il dress code cambia sostanzialmente: alla sera i colori possono essere saturi e intensi: nero e bianco sempre vietati, ma puoi scegliere il blu navy, il petrolio, il burgundy, l’ottanio e anche un tocco di oro, bronzo o argento, sempre in accordo con la tua palette. La tinta unita è più indicata, ma vanno bene anche fantasie floreali delicate. o un pizzo impreziosito da ricami. DA RICORDARE: anche se è sera l’abito deve essere comunque da cerimonia, cioè non da red carpet, per intenderci: quindi, niente eccessi! Quindi abito lungo elegante ma non troppo “glamour”, scollato o brillante. Benissimo anche il completo pantaloni o, in alternativa al lungo, l’abito longuette.

Per la sera anche la borsa cambia completamente aspetto: via libera a clutch preziose, bustine e pochette.

Rispetto alla scarpa da giorno, quella da sera si impreziosisce: l’ideale è che abbia il tacco medio/alto, ma anche una bassa elegante ci sta, soprattutto con un completo pantaloni.

Riguardo al cappello, è concesso indossarlo solo di mattina se lo indossa la madre della sposa, quindi bisogna informarsi in anticipo

COMUNIONE, CRESIMA, BATTESIMO

Anche in questo caso la prima regola è EVITARE L’ECCESSO: si tratta di cerimonie religiose che hanno come protagonisti i bambini, il look deve essere quindi elegante ma sobrio, ancor più che per il matrimonio. Ovviamente vietatissimi il bianco e il nero. Sia per la mattina che per il pomeriggio (ma solitamente questi sono eventi che si celebrano di mattina) i colori pastello o neutri sono sempre i più indicati, come anche il blu navy, l’azzurro polvere,il verde scuro, il bordeaux se ami i colori più decisi. Niente paillettes, nè luccichii esagerati neanche nei gioielli.

CERIMONIA DI LAUREA

E siamo arrivate alla cerimonia meno formale di tutte, la festa di Laurea, che ti vedrà come invitata o mamma del laureando/laureanda: in questo caso si possono evitare gli abiti da cerimonia e optare per un abito con spolverino o giacca, oppure un tailleur pantaloni/gonna di linea elegante ma sobria. IMPORTANTE: l’abito va adeguato anche al tipo di facoltà: per la laurea in facoltà molto tradizionali la sobrietà è d’obbligo, per la laurea in facoltà più creative si può osare qualche frivolezza in più.

Riguardo gli accessori, vale il discorso per il matrimonio di mattina: eleganti ma sobri, borsa a mano o con tracollina, medio/piccola, scarpe decollèté o sandali ma non troppo “nudi” né gioiello.

A questo punto hai tutte, ma proprio tutte le informazioni per non sbagliare look e goderti le tue cerimonie!

E se hai bisogno di consulenza per le tue cerimonie, anche online, contattami per rendere indimenticabili i tuoi giorni più belli!

Se l’articolo ti è stato utile condividilo con le tue amiche e non dimenticare di seguire anche i miei video su IGTV e You Tube!

Qui mi trovi su IGTV

Qui mi trovi su You Tube


Condividi su:

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *